Avvelenamenti - Diritto-Dovere

 

 

Un diritto-dovere civico

Il posizionamento di esche o di bocconi avvelenati, oltre ad essere una pratica punita penalmente dalla Legge, costituisce un atto civilmente inaccettabile. Non essendo uno strumento selettivo, colpisce indistintamente qualsiasi tipo di animale domestico o selvatico, rappresentando una possibile fonte di rischio anche per gli esseri umani ed in particolare per i più piccini. Non bisogna del resto mai dimenticare che, citando il capo indiano Seath: "Se tutti gli animali se ne andassero, l'uomo morirebbe di una grande solitudine di spirito, poiché qualunque cosa capita agli animali, presto capita all'uomo".

 

 

Strutture coinvolte

Con delibera della Giunta Regionale dell'Emilia-Romagna nr.469/2009 - "Approvazione linee guida regionali per la lotta agli avvelenamenti degli animali" sono coinvolte l'area Dipartimentale di Sanità Pubblica Veterinaria dell'Azienda U.S.L. di Ferrara e la Polizia Provinciale. L'iniziativa vede il coinvolgimento dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell'Emilia-Romagna, dell'ordine dei Veterinari, del Corpo Forestale dello Stato e di tutte le principali Forze dell'ordine.